Essere felici senza un perché

Ode al giorno Felice

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice
fino all’ultimo profondo angolino del cuore.
Camminando, dormendo o scrivendo,
che posso farci, sono felice.
Sono più sterminato dell’erba nelle praterie,
sento la pelle come un albero raggrinzito,
e l’acqua sotto, gli uccelli in cima,
il mare come un anello intorno alla mia vita,
fatta di pane e pietra la terra
l’aria canta come una chitarra.

Pablo Neruda

 

Perché dovremmo avere un perché per essere felici? Del resto dovremmo prendere esempio da quegli artisti che sono in grado di regalarci la bellezza della loro magia, della loro creatività senza un perché in particolare ma per la bellezza di essere presenti nel mondo. Per questo nuovo episodio del podcast farò qualcosa che non ho mai fatto, ma lo faccio con profonda umiltà. Leggerò la poesia di Pablo Neruda “Ode al giorno felice” nella speranza che le sue parole tocchino le corde delle vostre anime.

 

Ascolta il prossimo podcast -> Scopri la tua energia personale

 

Le email sono lo strumento che prediligo per rimanere in contatto con le persone che mi seguono e con la mia Community. L’invio delle newsletter è strettamente riservato a chi ne fa richiesta, a chi desidera rimanere aggiornato.