Catch: ciò che senti crea il tuo sentiero

Non possiamo costruire o prevedere un futuro perfetto ma possiamo progettarlo stendendo sui giorni che verranno energia propositiva, fertile terreno in cui germoglino giorni meravigliosi, ricchi di opportunità.

Il segreto per ottenere ciò che volete è apprezzare completamente questo momento. Se sentite gratitudine per questo istante, tutto ciò che vi capiterà scaturirà da esso
—Joe Vitale

Ogni nostra giornata potrebbe essere definita una vita a sé.

Anche quando ci sembra insignificante in realtà non lo è mai. Ci sono momenti semplici eppure - se sapessimo che sono gli ultimi, che stiamo per andarcene - acquisterebbero un valore incredibile. Sembrano poco importanti perché non sappiamo vederli e sentirli davvero, in profondità.

Un’alba o un tramonto, il saluto di un amico, un caffè al bar accompagnato da due chiacchiere piacevoli, lo sguardo e l’abbraccio dei nostri figli, una mano tesa: quanti attimi che cuciti insieme creano la trama dell’esistenza.

Poi ci sono situazioni in cui arriviamo a toccare l’essenza di ciò che siamo, di intensa spiritualità, di gioia: anche questi attimi trapuntano come stelle la distesa dei giorni.

Per questo ho ideato la pratica del C.A.T.C.H. (Control your Actions, your Thoughts, your Character and your Heart che tradotto significa “Controlla le tue azioni, i tuoi pensieri, il tuo carattere, il tuo cuore”).

È una tecnica energetico emozionale che permette, attraverso l’unione della punta del dito indice con la punta del pollice della mano destra, di sigillare nella mente subconscia quello che viviamo, l’energia prodotta dai pensieri positivi, che hanno la capacità di influenzare lo stato d’animo, ricaricandoti sia a livello fisico, che mentale, emozionale e spirituale.

È come se il destino ti desse una sola possibilità e concentrasse tutto dentro quel momento preciso, e lo facesse diventare così breve che la maggior parte delle persone non se ne rende conto, o non è abbastanza pronta da reagire in tempo —Andrea De Carlo

Ho voluto che la pratica del Catch portasse l’attenzione sul momento presente in modo da dare valore a quello che stiamo vivendo.

Tra le mie inseparabili moleskine ne ho una un particolare dedicata ai miei Catch: ai Catch del passato dove mi scrivo l’attimo che ho vissuto e che desidero si imprima nella mia mente, non vado nel dettaglio ma scrivo quello che ho provato; dall’altra parte, girando il quaderno, ho scritto i Catch del futuro, sì proprio del futuro.

Scrivo tutte le intenzioni che credo possano avverarsi sia nel mio ambito professionale sia in quello personale e individuale.

Poi so che quando rileggerò le mie parole risentirò la stessa profonda energia di quando le ho scritte.

Considera sacro ogni momento, dai a ciascun momento chiarezza e significato, a ciascuno il peso della tua consapevolezza, a ciascuno il vero e dovuto adempimento —Thomas Mann

Sono convinto che valga sempre la pena di accettare ogni sfida.

L’ho detto tante volte: non possiamo costruire o prevedere un futuro perfetto ma possiamo progettarlo stendendo sui giorni che verranno energia propositiva, fertile terreno in cui germoglino giorni meravigliosi, ricchi di opportunità.

La nostra esistenza si percorre passo dopo passo ma se abbiamo consapevolezza del nostro percorso allora possiamo generare, uno dopo l’altro, passi che ci porteranno lontano. Fidati sempre di quello che avverti in profondità, rendilo eterno con il

Catch: il tuo sentire è il tuo sentiero. La via che si apre davanti a te.