Gli altri eroi del coronavirus: i bambini e i giovani, fonti di inesauribile energia

L’energia dei bambini e dei giovani ha attraversato questi mesi di paura e di incertezza continuando ad illuminare le nostre giornate, richiamandoci alla vita, strappandoci un sorriso. Dobbiamo loro un premio: la fiducia.

La via per imparare è lunga se si procede per regole, breve e efficace se si procede per esempi.
– Seneca

Un giorno un grande uomo che abbiamo avuto l’onore di avere come Presidente – sto parlando dell’indimenticabile Sandro Pertini – disse: “i giovani non hanno bisogno di prediche, hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo”. 

Sono gli esempi che educano più di ogni discorso o sermone. I nostri figli, i nostri studenti ci osservano e da questa osservazione nasceranno, via via, i loro comportamenti. 

Eppure in questi mesi sono stati proprio i più giovani a dare una vera dimostrazione di presenza attiva: nell’incertezza e nella paura che il coronavirus ha portato tra noi, ci hanno donato gioia, vitalità ma soprattutto vicinanza.

I ragazzi si aspettano sempre gioia dalla vita, non sanno che è la vita ad aspettarsi gioia da loro.
– Alessandro D’Avenia

I nostri ragazzi sono riusciti a tirare fuori il meglio di sé nonostante la difficoltà delle lezioni online, dei compiti, lontani dai loro amici, dalla palestra e da tutte le attività a cui di solito si dedicano. Non hanno mai perso energia, la certezza che avrebbero  recuperato in futuro il tempo negato.  Forse non gli è parso vero di vederci a casa, di poterci parlare senza essere di corsa. 

I nostri figli hanno trasformato il lockdown nell’occasione per godersi momenti preziosi con noi, con la famiglia. Ci hanno dato gioia anche nelle giornate più buie. 

Questo è il nostro obbligo nei confronti del bambino: dargli un raggio di luce, e seguire il nostro cammino.
– Maria Montessori

L’energia dei bambini e dei giovani ha attraversato questi mesi di paura e di incertezza continuando ad illuminare le nostre giornate, richiamandoci alla vita, strappandoci un sorriso. Dobbiamo loro un premio: la fiducia.

E noi quale esempio siamo stati per loro? Che cosa siamo stati in grado di fargli intravedere? In questi momenti è importante conservare sempre positività, volgere lo sguardo ad un futuro che ci riserverà comunque opportunità, occasioni, sorprese. Non togliamo ai giovani lo stupore, mai, ma mostriamolo nelle nostre vite.

Allora sì, che siano tutti promossi perché hanno dato grande prova di sé; che siano promossi, non solo a scuola ma nella vita.

 

Continua la lettura con il prossimo articolo -> Italia, terra di inestimabile bellezza e valore

 

Le email sono lo strumento che prediligo per rimanere in contatto con le persone che mi seguono e con la mia Community. L’invio delle newsletter è strettamente riservato a chi ne fa richiesta, a chi desidera rimanere aggiornato.