Il vero rispetto è rendere sempre onore alla vita

Se vuoi sostenere gli altri, rispetta la fiamma vitale che ciascuno custodisce in sé, non donare tristezza ma dona un sorriso. Di fronte al dolore ricorda di rendere onore all’esistenza che mai si arrende, mai perisce ma sempre ricomincia.

Niente è più deprecabile del rispetto basato sulla paura.
– Albert Camus

Alla domanda che cosa sia il rispetto sappiamo tutti rispondere, o dovremmo saperlo. Il rispetto delle regole e degli altri mantiene sicura la nostra società e la comunità umana. Di certo contribuisce ad avere con le persone delle buone relazioni. In questi giorni si parla molto di rispetto ma, a mio avviso, anche a sproposito. 

Il rispetto non può basarsi sulla paura o sull’incoraggiamento del dolore. Rispettare l’altro ci impone, senza alcun dubbio, di avere piena coscienza del suo stato d’animo, della sua sofferenza. Ma dove sta la logica di risponde al dolore con il dolore? Come potremmo essere di aiuto e di conforto rendendo ancora più gravoso e triste quello che alcune, troppe, persone vivono?

L’arte della vita sta nell’imparare a soffrire e nell’imparare a sorridere.
– Hermann Hesse

Se vuoi sostenere gli altri, rispetta la fiamma vitale che ciascuno conserva in sé, non donare tristezza ma dona un sorriso. Di fronte al dolore ricorda di rendere onore all’esistenza che mai si arrende, mai perisce ma sempre ricomincia.

Sai qual è il rispetto più profondo ? La mancanza di giudizio. L’accettazione dell’altro senza condizioni che non siano la comprensione e la volontà di portare sollievo.

Sorridere significa esprimere la gioia di stare con chi si ha di fronte. Penso spesso che avere comprensione dell’esistenza sia il passare attraverso i dolori che la vita ci riserva e, nello stesso, tempo non tradire la nostra profonda essenza, la gioia. 

La mia stella sarà per te una fra le migliaia di stelle. Allora ti piacerà guardarle tutte. Quando guarderai il cielo, di notte, rideranno per te tutte le stelle. Perché io vivrò e starò ridendo.
– Antoine de Saint-Exupéry, da Il piccolo principe

Se moriamo dentro di noi, se ci spegniamo, come possiamo rendere omaggio alla memoria di quanti non ci sono più? Inoltre, c’è sempre qualcuno che ha bisogno di te, che cerca conforto, che cerca amore e comprensione. Non pianto, non tristezza e melanconia.

Sotto le mascherine che indossiamo rimane e vive il sorriso che come i raggi del sole deve squarciare il buio della paura. La paura offusca la speranza.

Dona la tua gioia a chi pensa di averla perduta. Ricorda che la stirpe umana ha in sé l’incredibile forza vitale che sempre ci permetterà di rinascere e di continuare il cammino.

 

Continua a leggere con il prossimo articolo -> Rivela la tua grandezza

 

Le email sono lo strumento che prediligo per rimanere in contatto con le persone che mi seguono e con la mia Community. L’invio delle newsletter è strettamente riservato a chi ne fa richiesta, a chi desidera rimanere aggiornato.