Perché ti si concede un desiderio?

“Mai ti si concede un desiderio senza che ti sia concesso il potere di farlo avverare però può darsi che tu debba faticare per questo.” Richard Bach

Questa è la stessa frase che il mio amato maestro spirituale, Sathya Sai Baba, ripeteva spesso ai suoi studenti. Ognuno di noi è depositario di un seme prezioso per la propria mente e questo seme è il nostro desiderio.

Troppo spesso ignoriamo la qualità dei nostri stessi desideri, tendiamo ad esserne schiavi e quando non riusciamo a realizzarli ci sentiamo frustrati e nasce in noi addirittura un sentimento di gelosia e invidia nei confronti di chi invece quel desiderio ha potuto realizzarlo.

Possiamo però vigilare sulle nostre stesse intenzioni e scegliere quei desideri che una volta che saranno davvero realizzati ci faranno sentire avvolti da una meravigliosa sensazione di benessere e anche di felicità.

Fai una lista dei tuoi desideri e per ciascuno di essi chiediti “una volta che lo realizzerò porterà del bene nella mia vita, porterà anche del bene e benessere della vita delle persone che amo?”. Se c’è il doppio sì a queste domande allora è importante che tu possa metterci tutta la tua determinazione la tua energia per poterlo realizzare, perché allora non si tratta più di un desiderio ma è una volontà che l’universo ha affidato proprio a te perché tu lo possa realizzare.

 

Continua la visione con il prossimo video -> Perché ti serve svuotare la mente

 

Le email sono lo strumento che prediligo per rimanere in contatto con le persone che mi seguono e con la mia Community. L’invio delle newsletter è strettamente riservato a chi ne fa richiesta, a chi desidera rimanere aggiornato.